DL 01.04.2021 - Le disposizioni dal 7 aprile al 30 aprile 2021

aprile 03, 2021 - in

Il Decreto Legge del 1° aprile 2021 mantiene la divisione per zone delle regioni, rinnova le misure del DPCM precedente e introduce nuove restrizioni, in vigore dal 7 aprile al 30 aprile 2021.

Ricordiamo prima di tutto che rimane sempre obbligatorio l’uso della mascherina, con l’esclusione per:

  • Soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;
  • bambini di età inferiore ai 6 anni;
  • Soggetti con patologie o disabilità.
  • Permane il divieto di spostamenti tra regioni sino al 27 marzo.

Di seguito troverai le principali misure previste le

ZONE GIALLE - > anche nelle zone gialle si applicano le regole per le zone arancioni

ZONE ARANCIONI

SPOSTAMENTI PERSONE:

Coprifuoco dalle 22 alle 5: in questa fascia oraria la mobilità sarà consentita solo per compravate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o motivi di salute;

Restano consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza;

È consentito, nell’arco della giornata, lo spostamento verso una sola abitazione privata all’interno dello stesso comune, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi conviventi, oltre ai minori di 14 anni e disabili o non autosufficienti conviventi;

Restano consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti in un raggio di 30km dai relativi confini;

vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, salvo che per comprovate esigenze;

CONVEGNE, CERIMONIE PUBBLICHE E RIUNIONI

Restano sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli svolti a distanza;

Le cerimonie pubbliche andranno svolte in assenza di pubblico e rispettando i protocolli e linee guide vigenti;

MUSEI, ISTITUTI E LUOGHI DELLA CULTURA, SPETTACOLI, FESTE, ECC

Sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche che possono offrire i loro servizi su prenotazione.

ATTIVITA’ SPORTIVA

Resta consentita l’attività sportiva all’aperto, in rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri.

ESERCIZI COMMERCIALI, BAR, RISTORANTI E ALBERGHI

**Negozi **

Gli esercizi commerciali possono rimanere aperti, a condizione che sia assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro e che gli ingressi avvengano in modo dilazionato nel rispetto dei protocolli e linee guide.

Centri commerciali

I negozi situati all'interno di centri commerciali, mercati, parchi commerciali, gallerie commerciali, rimangono chiusi nei giorni festivi e prefestivi, ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi ed edicole.

Bar, Ristoranti e alberghi

Sospese tutto il giorno le attività del mondo della ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la vendita per asporto fino alle 22.00 e le vendite a domicilio.

L’asporto dopo le ore 18.00 non è consentito ai soggetti che svolgano come attività prevalente esclusivamente l’ATECO 56.3 (Bar ed esercizi simili senza cucina).

SCUOLA

Le attività scolastiche e didattiche:

  • per seconda e terza media si svolgono in presenza;
  • per le scuole superiori possono adottare forme flessibili di didattica volte a garantire l’attività in presenza ad almeno il 50% e fino a un massimo del 75% degli studenti.

Tornano in presenza sull’intero territorio nazionale anche in zona rossa:

  • servizi educativi per l’infanzia
  • scuole materne
  • scuole elementari
  • primo anno delle scuole media

ZONA ROSSE

Per le regioni nelle zone rosse si aggiungono anche le seguenti limitazioni:

SPOSTAMENTI PERSONE

Vietato ogni spostamento in entrata, in uscita e all'interno del territorio (anche all'interno del comune) salvo che per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o di salute.

Non è più ammesso lo spostamento all'interno del comune per visitare amici e parenti.

Restano ammessi gli spostamenti per assicurare la didattica in presenza;

ESERCIZI COMMERCIALI E SERVIZI ALLA PERSONA:

Sospese le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità (qui l'elenco completo).

Sospese tutto il giorno le attività del mondo della ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la vendita per asporto fino alle 22.00 e le vendite a domicilio.

L’asporto dopo le ore 18.00 non è consentito ai soggetti che svolgano come attività prevalente esclusivamente l’ATECO 56.3 (Bar ed esercizi simili senza cucina).

Sospese le attività dei servizi alla persona, tranne, lavanderie, servizi delle pompe funebri . Anche i parrucchieri e barbieri, quindi, dovranno chiudere in zona rossa.

SPORT

Sospese le attività sportive, anche se svolte all'aperto;

Resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina; è consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all'aperto ed in forma individuale.

SCUOLA

Le attività scolastiche e didattiche per seconda e terza media e per le scuole superiori si svolgono esclusivamente a distanza.

Tornano in presenza sull’intero territorio nazionale anche in zona rossa:

  • servizi educativi per l’infanzia
  • scuole materne
  • scuole elementari
  • primo anno delle scuole media

Qui puoi trovare il testo integrale del DL!

Per ulteriori dubbi contattaci per una consulenza!

Effettuiamo consulenze online, oppure ci puoi contattare telefonicamente allo 0445360277 o via mail all'indirizzo info@studiodsg.it.

Lo Studio di commercialisti DSG - Dalla Stella & Gatti si trova a Thiene, in provincia di Vicenza.

Share
Ritorna agli articoli

Ultimi articoli

Decreto Capienze

ottobre 11, 2021 - in
Con il DL n. 139/2021 sono state previste disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali