LA “NUOVA SABATINI”

febbraio 02, 2020 - in

Le aziende che intendono investire in beni strumentali nuovi dovrebbero sempre considerare la possibilità di usufruire della c.d. “Nuova Sabatini”.

DI COSA SI TRATTA?

La Nuova Sabatini è una misura di sostegno dedicata alla concessione alle micro, piccole e medie imprese di finanziamenti agevolati per investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature. L’agevolazione consiste nell'erogazione di un contributo statale determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all'investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”)

La Legge di bilancio 2020 ha rifinanziato con 105 milioni di euro la misura per il 2020, con 97 per ciascuno degli anni 2021 – 2022 – 2023 e 2024 e con 47 milioni di euro per il 2025.

A CHI SI RIVOLGE?

Le micro, piccole e medie imprese (PMI), per potere usufruire dell’agevolazione, devono

  • Essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese o al Registro delle Imprese di pesca;
  • Essere nel pieno esercizio dei propri diritti e non essere in stato di liquidazione volontaria o sottoposta a procedure concorsuali;
  • non rientrare tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti considerati illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  • non trovarsi in condizioni tali da risultare imprese in difficoltà
  • avere la sede in uno Stato Membro purché provvedano all'apertura di una sede operativa in Italia entro il termine previsto per l’ultimazione dell’investimenti;
  • non svolgere attività finanziarie o assicurative né attività connesse all'esportazione e per gli interventi subordinati all'impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione

PER QUALI INVESTIMENTI?

L’agevolazione può essere richiesta per l’acquisto (anche in leasing) di:

  • macchinari;
  • impianti;
  • beni strumentali di impresa;
  • attrezzature nuove di fabbrica;
  • hardware e software;
  • tecnologie digitali I beni devono essere nuovi.

COME ACCEDO ALL’AGEVOLAZIONE?

La PMI deve presentare alla banca o all'intermediario finanziario, unitamente alla richiesta di finanziamento, la domanda di accesso al contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti e l'aderenza degli investimenti alle previsioni di legge Successivamente alla presentazione della domanda, la banca/intermediario verifica la regolarità formale e la completezza della documentazione trasmessa dalla PMI, nonché la sussistenza dei requisiti di natura soggettiva relativi alla dimensione di impresa e, sulla base delle domande pervenute, trasmette al Ministero richiesta di prenotazione delle risorse relative al contributo

La tua azienda ha i requisiti per poter accedere alla “Nuova Sabatini”? Contattaci per scoprilo!

Per ulteriori dubbi contattaci per una consulenza!

Effettuiamo consulenze online, oppure ci puoi contattare telefonicamente allo 0445360277 o via mail all'indirizzo info@studiodsg.it.

Lo Studio di commercialisti DSG - Dalla Stella & Gatti si trova a Thiene, in provincia di Vicenza.

Share
Ritorna agli articoli

Ultimi articoli

Decreto Capienze

ottobre 11, 2021 - in
Con il DL n. 139/2021 sono state previste disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali