Pubblicato il decreto "riaperture" in Gazzetta Ufficiale

aprile 23, 2021 - in

Pubblicato il decreto "riaperture" in Gazzetta Ufficiale, con diverse novità - in particolare per le zone "gialle" - a partire da lunedì 26 aprile.

Ricordiamo che, fino a diversa disposizione, rimane sempre in vigore l'attuale coprifuoco previsto tra le ore 5.00 e le ore 22.00.

Spostamenti tra abitazioni private

Dal 26 aprile al 15 giugno 2021 nella zona gialla e, in ambito comunale nella zona arancione, sarà consentito lo spostamento verso una sola casa privata per trovare amici e parenti una sola volta al giorno e in un massimo di 4 persone, oltre ai minorenni e ai conviventi non autosufficienti.

Tale spostamento rimane vietato nei territori nei quali si applicano le misure stabilite per la zona rossa.

Spostamenti tra regioni

Dal 26 aprile 2021 sarà possibile spostarsi liberamente in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome che si collocano nelle zone bianca e gialla, che vengono quindi ripristinate.

Per spostarsi in Regioni di diverso colore sarà necessario avere una “certificazione verde” che attesti uno delle seguenti condizioni:

  • avvenuta completa vaccinazione anti-Covid (certificazione con validità 6 mesi);
  • avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto (certificazione con validità 6 mesi);
  • effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus, riconosciuto dall’autorità sanitaria ed effettuato da operatori sanitari (certificazione con validità 48 ore).

Servizi di ristorazione

Dal 26 aprile 2021, nella zona gialla sono consentite** le attività dei servizi di ristorazione** con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e cena, nel rispetto degli orari previsti dal coprifuoco.

Il consumo al tavolo rimane consentito per un massimo di quattro persone, salvo conviventi, mentre fino al 30 maggio il consumo al bancone è consentito solo qualora questo sia all'aperto.

Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

Dal 1° giugno 2021, nella zona gialla, le attività dei servizi di ristorazione potranno riaprire anche al chiuso, con consumazione al tavolo, dalle ore 5:00 fino alle ore 18:00, o fino a un diverso orario stabilito con deliberazione del Consiglio dei ministri.

Piscine, palestre e sport di squadra

Dal 15 maggio 2021, in zona gialla, riapriranno piscine solo all’aperto, in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulla base dei criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

Dal 1° giugno 2021, in zona gialla, riapriranno le palestre, sempre in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulla base dei criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

A decorrere dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto (rimane interdetto l'uso degli spogliatoi).

Attività commerciali, fiere, convegni e congressi

Dal 15 giugno , è consentito lo svolgimento in presenza di fiere

Dal 1° luglio 2021, in zona gialla, è consentito lo svolgimento in presenza di convegni e congressi.

Centri termali e parchi tematici e di divertimento

Dal 1° luglio 2021 sono consentite in zona gialla:

  • le attività dei centri termali;
  • le attività dei parchi tematici e di divertimento.

Spettacoli aperti al pubblico

Dal 26 aprile in zona gialla:

  • ripartono gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto, a condizione che sia assicurato:
  • il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale;
  • la capienza consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata;
  • il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore:
  • a 1.000 per gli spettacoli all'aperto (in relazione all’andamento epidemiologico sarà possibile autorizzare la presenza di un numero maggiore di spettatori all’aperto)
  • 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala

Clicca qui per leggere il decreto completo!

Per ulteriori dubbi contattaci per una consulenza!

Effettuiamo consulenze online, oppure ci puoi contattare telefonicamente allo 0445360277 o via mail all'indirizzo info@studiodsg.it.

Lo Studio di commercialisti DSG - Dalla Stella & Gatti si trova a Thiene, in provincia di Vicenza.

Share
Ritorna agli articoli

Ultimi articoli

Decreto Capienze

ottobre 11, 2021 - in
Con il DL n. 139/2021 sono state previste disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali